Articoli taggati :

pomodori

raccolta
La raccolta di Ciao il pomodoro di Napoli: come avviene 1024 684 Alessandra

La raccolta di Ciao il pomodoro di Napoli: come avviene

Agosto in Campania, ma in generale al Sud d’Italia, è tempo di raccolta di pomodori. Vediamo come Ciao – il pomodoro di Napoli perpetra quello nel Mezzogiorno è quasi un rito di passaggio dell’estate.

La raccolta dei pomodori oblunghi, tipo Roma, in Campana in genere va da fine luglio alla prima metà di settembre a seconda delle condizioni meteo e della maturazione dei frutti.

La maturazione

Quest’anno , come vi stiamo raccontando, i nostri pomodori ci hanno messo qualche settimana in più a diventare rossi, polposi e sodi come sono sempre i pomodori Ciao al momento della raccolta.

Dobbiamo attendere il punto perfetto di maturazione prima di iniziare il procedimento di conserva. Solo così a tavola arriverà un prodotto che mantiene tutto il sapore dell’estate.

La raccolta

Fino a pochi anni fa, la raccolta avveniva esclusivamente a mano. Oggi il procedimento manuale viene pian piano sostituito da quello meccanico che non è solo più veloce ma anche più performante.

Già sul campo infatti le macchine raccoglitrici dispongono selezionatrici ottiche che consentono di effettuare un primo screening e scartare i frutti che non rispettano per grandezza e maturazione i rigidi standard di Ciao – il pomodoro di Napoli.

La lavorazione

Una volta raccolto, il pomodoro arriva nei nostri stabilimenti dove resterà poche ore prima di essere lavorato: solo il tempo di annotare l’orario di raccolta e la cooperativa di provenienza di ogni lotto, in modo da garantire la perfetta tracciabilità del prodotto.

Nelle 6/7 ore che separano il pomodoro dall’inizio del procedimento di conserva, si effettueranno vari controlli come il sampling e le prime analisi chimiche che, prelevando e analizzando una quantità a campione di prodotto, garantiranno l’arrivo alle pelatrici di soli pomodori perfetti per forma e colore e stato di salute del frutto.

Solo dopo questi passaggi è possibile completare l’accettazione di ogni carico raccolto, garantendo la sua idoneità ad entrare nel processo produttivo di Ciao – il pomodoro di Napoli.

Nel nostro procedimento di lavorazione quindi tradizione e tecnologia non sono in conflitto, ma si danno la mano per raggiungere l’eccellenza!

Pizza Village
Ciao il pomodoro di Napoli sponsor del Pizza Village 810 450 Alessandra

Ciao il pomodoro di Napoli sponsor del Pizza Village

Dal 17 al 26 giugno Ciao – il pomodoro di Napoli sarà ancora una volta uno dei protagonisti principali del Napoli Pizza Village come brand sponsor della manifestazione. Si prospetta un’edizione 2022 all’insegna della voglia di stare insieme e della cultura della mediterraneità. Ecco cosa accadrà!

Ciao il pomodoro di Napoli riparte dalla città della pizza per dare centralità all’arte del pizzaiolo, patrimonio immateriale dell’umanità e da sempre focus della sua vision.

E proprio Napoli e il Pizza Village saranno l’occasione per mostrare al mondo le novità del 2022. Del resto ogni anno più di 1 milione di visitatori  riempiono il lungomare partenopeo nei giorni della kermesse.

Cosa accadrà?

Per prima cosa sarà dato grande spazio al nuovo look e al nuovo logo che rendono sempre più al passo coi tempi l’amore per la tradizione che caratterizza la filosofia di Ciao – il pomodoro di Napoli.

L’altra novità è la sempre maggiore attenzione del brand alla sana alimentazione e alla dieta mediterranea , frutto di una green policy sempre più stringente.

Proprio per questo all’interno dello stand Ciao, che si troverà al centro della rotonda Diaz, verrà allestito un percorso multimediale che avrà per titolo “Il re della Dieta Mediterranea”. All’interno dello spazio  una raccolta di contenuti video racconterà tutte le sfumature di quel piccolo miracolo del Mezzogiorno che è ancora “fare i pomodori”, seppur con l’ausilio della tecnologia al servizio della qualità!

All’interno dello stand Ciao, si parlerà naturalmente di pizza, di alta cucina, della tecnologia che sta dietro ogni latta e ci sarà spazio anche per la cultura della convivialità con una raccolta di fotografie a tema pizza direttamente dal pubblico del Pizza Village. Basterà infatti scattare una foto durante i giorni della festa che faccia pensare alla pizza napoletana e pubblicarla sul proprio feed Instagram con l’hashtag #ciaopomodori per rivedersi sui monitor del nostro stand!

Gulfood
Ciao al Gulfood 2022 810 450 Alessandra

Ciao al Gulfood 2022

Prosegue Gulfood ’22. Tante sorprese tanta pizza e tanta eccellenza napoletana e Made in Italy. Ecco cosa ci aspetta in questi giorni al World Trade Center Za’abeel Hal 4 Stand Z4 – F34

Una grande emozione tutta a base di pizza questo Gulfood 2022.

I 4 pilastri dell’arte bianca alla napoletana: Ciao il pomodoro di Napoli, Mulino Caputo, Sorí, e Olitalia infatti si sono uniti per mettere su la Casa della Pizza.

Cos’è la casa della pizza ?

Il tempio dell’eccellenza made in Italy nel cuore del World Trade Center di Dubai.

Fino al 17 febbraio, infatti al Gulfood proprio grazie alla Casa della Pizza verranno sfornate centinaia di specialità napoletane condite con il pomodoro Ciao, l’olio di oliva Olitalia, la mozzarella di Sorí e realizzate con la farina di Mulino Caputo.

Il matador dell’evento sarà Simone Fortunato della pizzeria Diaz che realizzerà i classici napoletani: Margherita e Marinara.

Grande attesa anche per le sue famose polpette napoletane condite con il ragù a base di pomodoro Ciao.

La dolcezza dei pomodori del Vesuvio Ciao è un plus che insieme al sapore della carne rende il sugo davvero saporito.
Le polpette della pizzeria Diaz ,quindi mettono insieme la maestria della ricetta tradizionale e l’eccellenza di un condimento dalla giusta acidità, sapidità e consistenza.

Sono previste incursioni anche di Vincenzo Capuano che porterà una ventata di arte bianca contemporanea.

Se avete voglia di tuffarvi in un mare di napoletanità non vi resta che venirci a trovare: di sicuro farete una scorpacciata dei piatti più veraci e gustosi di sempre!

campagna video Ciao
La nuova campagna video di Ciao 810 450 Alessandra

La nuova campagna video di Ciao

Il pomodoro, e con lui tutta la solarità del Sud, è l’elemento principe della cucina italiana e non solo. Ciao crede che un po’ di Napoli ci stia bene in ogni menu e perciò ha deciso di dedicare la sua campagna video a tutte le specialità in rosso in Italia e nel Mondo.

 

Nella nuova campagna video di Ciao racconteremo il pomodoro in cucina attraverso tante sfumature

I nostri eventi ci portano a conoscere le realtà di tutti e 5 i continenti, del resto Ciao è presente in ben 95 paesi. Perciò nel nostro WORLD video tour, racconteremo non solo i nostri viaggi in giro per le fiere e i grandi eventi nel mondo, ma anche come il pomodoro può trasformare la cucina di ogni ristorante anche fuori dallo stivale.

Naturalmente la gastronomia italiana è quella che meglio si presta a raccontare la dolcezza del pomodoro napoletano.
Ogni mese perciò entreremo nelle cucine di tanti ristoranti italiani per vedere farci raccontare come nelle Regioni del Bel Paese si declini la passione tutta italiana per il pomodoro e darvi anche tante ricette e consigli per usare questo ingrediente in maniera tradizionale o innovativa dall’antipasto al dolce.

Lo faremo attraverso 2 rubriche : passione Italia e Menu d’autore

Vuoi partecipare anche tu ? Scopri come farlo qui 

E non dimentichiamoci la vocazione del pomodoro Ciao all’arte bianca.
Nella rubrica Ciao Unesco vogliamo omaggiare l’arte dei Pizzaiuoli Napoletani patrimonio dell’umanità con affettuosi ritratti.

Siete pronti a viaggiare con noi attraverso forni e fornelli ?
Seguiteci su Instagram Facebook e naturalmente YouTube!

Ciao e l’amore per il saper fare nel nuovo spot del brand 1024 536 Alessandra

Ciao e l’amore per il saper fare nel nuovo spot del brand

Ciao rivoluziona il concetto di realtà conserviera con il nuovo spot dedicato all’amore che c’è dietro un lavoro ben fatto. Scopri cosa può fare la passione per l’eccellenza!

Di cosa è fatta la qualità?

Abbiamo sempre raccontato di come il metodo Ciao fonda tradizione e innovazione, con una metodologia produttiva che affonda le sue radici nella cultura casalinga del Sud Italia e a cui viene aggiunta la precisione della tecnologia.

  • Controlli accurati,
  • selezione del prodotto fin dal campo,
  • rapporti continui con l’intera filiera,
  • controlli a campione durante il processo produttivo e a confezionamento avvenuto.

Questo è quello che è stato raccontato finora e resta sempre valido.

Ma dietro un prodotto di qualità c’è molto di più.

C’è la passione di una famiglia che da generazioni è entusiasta della cultura del Meridione e vuole portare in tutto il mondo il saper fare del suo Sud.

In più c’è l’orgoglio di un gruppo affiatato di lavoratori consapevoli di portare avanti la tradizione. C’è il calore del Mezzogiorno che, anche in fabbrica, si ritrova nelle nostre “Signore del Vesuvio”: le mamme campane, che sorvegliano il nostro oro rosso, supervisionando il lavoro metodico delle macchine.

Perché un nuovo spot sul pomodoro ?

Perché vogliamo raccontare che CMDO mette al centro la qualità della materia prima, che viene maneggiata con la stessa cura che si riserva a qualcuno di famiglia.

Vogliamo raccontare che i prodotti Ciao – il pomodoro di Napoli li facciamo insieme a chi sceglie la qualità del Made in Italy e del Made in Sud, pensando che quello che arriverà nelle dispense degli artigiani di tutto il mondo, deve rappresentare l’orgoglio di un paese che in fatto di cultura alimentare può e potrà sempre dire la sua.

 

Guarda il video qui

 

TuttoFood
Ciao a TuttoFood 2021 810 450 Alessandra

Ciao a TuttoFood 2021

Non solo Colonia, il mese di ottobre prevede un secondo appuntamento in presenza con il mondo della ristorazione d’eccellenza: dal 22 al 26, infatti Milano sarà la cornice di un nuovo evento live: TUTTOFOOD, la fiera del B2B per l’intero comparto agro – alimentare.

 

Cosa è TuttoFood

Tutto Food è uno dei più importanti punti di riferimento nel mondo per i produttori e distributori dei prodotti di qualità dell’intera filiera del food and beverage.
Ancora una volta l’Italia è culla di cultura: intesa come tradizione, saper fare ed esperienza .
Ciao – il pomodoro di Napoli non poteva non essere protagonista di un appuntamento così importante, visto che la mission di TUTTOFOOD è la valorizzazione dei prodotti di alta qualità.

Cosa accadrà

Innovazione di prodotto, trend di mercato e formazione: questi i temi dell’edizione 2021 che daranno l’opportunità a Ciao – il pomodoro di Napoli di mostrare la capacità del Sud Italia di far dialogare tradizione ed evoluzione tecnologica e qualitativa .

Dove

Vi aspettiamo alla Hall 18 stand L40 L36

Ciao ad Anuga 2021
Ciao ad Anuga 2021 1024 550 Alessandra

Ciao ad Anuga 2021

Sarà un ottobre ricco di viaggi quello che aspetta Ciao – il pomodoro di Napoli. Dal 9 al 13 infatti Ciao – il pomodoro di Napoli sarà a Colonia dove si svolgerà la prima edizione in presenza di Anuga dopo la pandemia.

In tutto il mondo si avverte un clima di rinascita dopo i tempi duri degli anni scorsi.

Si riparte

Per la Compagnia Mercantile d’Oltremare, di cui Ciao – il pomodoro di Napoli è il brand principale, è tempo di ripartire per le grandi tappe internazionali per raccontare il saper fare del Mezzogiorno d’Italia.

la prima tappa

La prima tappa sarà a Colonia dal 9 al 13 ottobre all’Anuga, la fiera leader per l’industria alimentare e delle bevande: una vetrina indispensabile per mostrare le novità del marchio e i punti chiave che fanno di Ciao il pomodoro di Napoli un brand tradizionale, ma sempre all’avanguardia in fatto di tecnologie per la sicurezza alimentare, policy per la salvaguardia ambientale e pratiche per il risparmio energetico e delle risorse.

Stand

Quello di Anuga sarà un doppio appuntamento che consentirà a Ciao di raccontarsi sia da vivo che in streaming, tramite la piattaforma Anuga@Home e alle tante iniziative e narrazioni che si potranno seguire via social tramite i profili business su Facebook e Instagram
Tante novità attendono gli ospiti di Anuga alla HALL 11.2 – STAND E 046

pomodori pelati
Pomodori Pelati di Napoli: un procedimento di lavorazione unico al mondo 1024 550 Alessandra

Pomodori Pelati di Napoli: un procedimento di lavorazione unico al mondo

Perché il procedimento di lavorazione dei nostri pomodori pelati è così prezioso e tradizionale ? Scopriamo insieme almeno 4 motivi per cui il modo di lavorare i nostri pelati è unico

Un procedimento che prende ispirazione dal modo in cui la casalinghe del Sud Italia lavorano il pomodoro per conservarlo per l’inverno. A questo si ispira il procedimento che rende unico il pomodoro del mezzogiorno come quello di Ciao.
Ma cosa ha di speciale questa metodologia?

Ecco tre dettagli utili a raccontarlo che non possono passare inosservati.

La lavorazione del pomodoro del sud Italia è unica perché:

  • il procedimento di raccolta del pomodoro è ancora legato a dinamiche artigianali, ed è un vero e proprio rito che si rinnova ogni anno durante i mesi estivi .
  • il lavoro nei campi e il contatto con la compagine agricola della filiera conserviera restano sempre indispensabili e la tecnologia non sostituisce mai la tradizione, ma serve a perfezionare e preservare la qualità del prodotto finale.
  • l’inscatolamento avviene a prodotto appena raccolto e non supera le 6 ore dal distacco del frutto dalla pianta, questo garantisce che anche dopo 3 anni di conservazione, il nostro pomodoro mantenga tutte le caratteristiche di un prodotto appena raccolto.

Insomma la qualità dei pomodori pelati del Sud Italia è frutto di un connubio inscindibile tra saper fare agricolo e progresso tecnologico che non può essere replicato in nessuna altra parte del mondo.

Pizza Village
Pizza Village e Ciao: si torna a Napoli 810 450 Alessandra

Pizza Village e Ciao: si torna a Napoli

Ciao – il pomodoro di Napoli continua il suo tour per raccontare al mondo l’antica ricetta napoletana della pizza più verace e lo fa come protagonista di Pizza Village in tutta sicurezza anche in tempi di distanziamento sociale. Ecco la road map del viaggio e le prossime tappe.

Ciao in prima linea anche nei nuovi format di Napoli Pizza Village: il Pizza Village Home che vuole portare uno spicchio di Napoli in tutto il mondo, sempre in tutta sicurezza!
Il ruolo di Ciao è stato e sarà appunto quello di pomodoro ufficiale della veracità della pizza napoletana in tutte le tappe del suo giro del mondo.

Milano
Palermo e
New York
Sono le rotte coperte finora dalla versione delivery del format sulla pizza che unisce tradizione e innovazione .
La tradizione è quella di una ricetta semplice e antica così come semplici e antichi sono gli ingredienti per realizzarla, l’innovazione è quella di un modo diverso di raccontarla, ovunque la si gusti attraverso modalità sempre nuove di interazione.

Dopo tanto girare però è ora di tornare a casa, a Napoli.
La nuova tappa del tour , la più attesa, sarà perciò proprio il capoluogo campano dal 3 al 6 giugno.

Vincenzo Capuano
Fiorenzano
I Re di Napoli
Pizzeria 3.0 – Ciro Cascella
Napoli 1820
Cicciotto Pizzeria
Antica Pizzeria Da Gennaro
Pizzeria Errico Porzio
Fermento
Federico Guardascione
Antica Pizzeria Vesi
Gino e Toto Sorbillo
L’Antica Pizzeria Da Michele
Dalle Figlie di Iorio
Lucignolo Bella Pizza

Questi sono gli artigiani che per 4 giorni, apriranno le porte delle loro case, le pizzerie, proponendo in esclusiva per Pizza Village, ricette inedite e tante sorprese in esclusiva per i giorni della manifestazione da gustare finalmente a tavola nei locali partenopei!

Il saper fare del Sud di Ciao il pomodoro di Napoli e dei suoi maestri pizzaioli, dopo aver fatto da filo conduttore per tutti gli appassionati del mondo, torna a guardare il Vesuvio, confermando la pizza come un piatto che dà gioia ovunque: in strada, a casa e ora anche di nuovo in pizzeria!

Ciao e Pizza World Masterclass
Ciao e Pizza World Masterclass 810 450 Alessandra

Ciao e Pizza World Masterclass

Ciao vuole raccontare come la pizza napoletana sia una piatto super popolare e lo fa diventando partner di Pizza World Masterclass, il seminario sulla pizza napoletana fatta in casa, che si terrà il 17 gennaio 2021 e a cui potrai partecipare via web .Scopri come.

Metti una squadra di Pizzaioli d’eccellenza, una pizzeria famosissima, l’arte della Pizza Napoletana Patrimonio dell’Unesco e ingredienti d’eccellenza e avrai realizzato il mosaico di Pizza World Master Class: un vero e proprio seminario sulla pizza napoletana che si terrà rigorosamente in streaming, per rispettare le regole imposte dalle normative sanitarie.

Come partecipare?

Partecipare è semplicissimo . Come in ogni corso che si rispetti basta iscriversi e per farlo occorrerà accreditarsi tramite i seguenti link:

 

https://fb.watch/2OXAIMex9Y/

https://fb.me/e/OGewl2nN

Il seminario

Il seminario si terrà direttamente nella Pizzeria Sorbillo una dei locali di punta del panorama partenopeo.
Gino Sorbillo, Alessandro Condurro, Davide Civitiello, Enzo Coccia, si alterneranno al banco da lavoro e al forno a legna per raccontare come declinare il piatto più mangiato al mondo in versione domestica.

Tecniche di impasto , manipolazione, lievitazione e cottura: Pizza World Masterclass è un vero è proprio ritratto sulla pizza napoletana con i più grandi protagonisti dello scenario partenopeo.

La differenza rispetto ai soliti seminari è che il fulcro sarà il forno di casa e l’attività sarà fruibile in streaming

Ciao sa quanto l’arte della pizza napoletana vada diffusa secondo i dettami proposti dalle associazioni di categoria. Troppi sono i tentativi di imitazione e mistificazione di un piatto che resta e resterà sempre napoletano e popolare nel DNA.

Ci vediamo il 17 gennaio, non mancate.