• 18 gennaio 2018

Ciao e l’identikit del re della dieta mediterranea

dieta mediterranea

Ciao e l’identikit del re della dieta mediterranea

845 445 Alessandra

ENGLISH VERSION: CLICK HERE

Il pomodoro: un pilastro della tradizione napoletana a tavola, una miniera di creatività in tante cucine internazionali e un prezioso aiuto per la nostra salute, non solo in estate. Scopriamo insieme le mille virtù dell’ortaggio principe del Made in Italy.

Ferro, magnesio, manganese, potassio e vitamine, non solo la conosciutissima C, ma anche le preziose vitamine del gruoppo B e poi la A e la E, utili per pelle, occhi e capelli.
Insomma il pomodoro sembra un cibo semplice, ma in realtà è un vero e proprio forziere di tesori nutrizionali.

Che si tratti di un pomodoro lungo, un  San Marzano, un pomodorino o un giallo del Vesuvio, poco importa, le sue virtù rimangono inalterate.

In pochissime calorie vantaggi per tutto l’organismo.

In principio fu il licopene.
I pomodori sono ricchissimi di questa sostanza antiossidante che colora di rosso buccia e polpa. Sono quindi ottimi alleati contro tutte le malattie da degenerazione cellulare e ovviamente contro l’invecchiamento.

Soffri di ipertensione?
Anche in questo caso il pomodoro fa per te, grazie all’alto contenuto di potassio che contribuisce ad abbassare la pressione.

E come se non bastasse anche con l’apparato digerente il pomodoro ci va a braccetto!
In questo caso l’aiutino viene dalle fibre che insieme all’acqua contenuta nell’ortaggio danno una mano al transito intestinale.

Quindi occorre aspettare l’estate per essere in forma?

Niente affatto! Grazie a Ciao le qualità del pomodoro napoletano sono disponibili nella dieta tutto l’anno.

Gran parte degli antiossidanti del pomodoro, come il licopene, infatti, diventano maggiormente disponibili con il calore.
E non di poco. Il pomodoro cotto apporta all’organismo il triplo del licopene rispetto al pomodoro appena raccolto e il concentrato di pomodoro può contenere sino a 20 volte più licopene del pomodoro fresco.

I pomodori Ciao prima di finire in confezione subiscono tutti una fase di scottatura che se da un lato rende più assimilabili alcuni antiossidanti, dall’altro mantiene tutto il sapore dell’estate napoletana.

Qual è la ricetta di Ciao?

  • Niente aromi o conservanti chimici
  • attenzione alla materia prima
  • una raccolta tempestiva
  • un rigido controllo della qualità
  • e tecnologia all’avanguardia, per lavorazioni e controlli durante tutto l’iter produttivo

Cosa sarebbe la tavola italiana senza il pomodoro?
Noi di Ciao siamo orgogliosi di contribuire ogni giorno al benessere della dieta mediterranea e all’affermazione della bontà della cucina napoletana.