• 6 Agosto 2020

Ciao- il pomodoro di Napoli: rosso si, ma anche sempre più green!

la svolta green

Ciao- il pomodoro di Napoli: rosso si, ma anche sempre più green!

Ciao- il pomodoro di Napoli: rosso si, ma anche sempre più green! 1024 576 Alessandra
Ciao – il pomodoro di Napoli  sta lavorando per raggiungere l’eccellenza anche in fatto di eco-sostenibilità. Negli ultimi 10 anni nonostante un significativo aumento della produzione le emissioni della nostra fabbrica si sono ridotte del 50%. Scopriamo insieme come è stato possibile questo piccolo miracolo green .

Risparmio idrico

In principio fu la scelta di sistemi di coltivazione sempre più evoluti, la nascita della nostra linea ORGANIC e l’adozione di  sistemi per la  purificazione e il riutilizzo delle acque di lavorazione (di cui già vi abbiamo parlato qui) e che ha consentito un notevole ammodernamento della nostra attività in chiave verde arrivando fino al recupero del 70% delle risorse idriche utilizzate.

Un tributo doveroso all’evoluzione climatica del nostro pianeta che continua ogni giorno con l’adozione di tecniche di coltivazione sempre più eco- sostenibili. Oggi anche sui nostri campi siamo in grado di risparmiare fino al 50% delle acque usate per l’irrigazione delle colture.

Packaging

Sempre per rispettare l’ambiente in cui nasce il nostro oro rosso poi,  abbiamo deciso di esplorare l’uso di un packaging completamente riciclabile con un cambio di look che ha optato per l’alluminio delle nostre latte: un materiale riutilizzabile all’infinito (come vi abbiamo raccontato qui).

Ma non basta. Anche gli imballaggi che fanno da scrigno alle confezioni multiple delle nostre conserve ormai sono realizzate completamente in cartone riciclato.
GreenBoxX e GreenTray sono i  marchi che identificano il nostro packaging sostenibile.
E anche le nostre etichette sono acquistate da aziende ecologicamente certificate e responsabili a marchio FSC con politiche molto severe che prevedono che per ogni albero abbattuto ne venga ripiantato un altro. Possiamo perciò affermare
 che per portare nella tua dispensa i nostri prodotti non verrà sacrificata nessuna pianta.

E non è ancora tutto . Ciao può fregiarsi anche di altri importanti titoli come quello di avere una produzione di succo di pomodoro che si auto- sostiene completamente a livello energetico.
Come?

Energie rinnovabili

Negli ultimi anni in azienda sono stati adottati i pannelli solari per alimentare completamente con energia rinnovabile i nostri macchinari di produzione.

Abbiamo lavorato anche sulle emissioni di vapore e gas. Ad esempio installando un economizzatore che cattura il

calore dalle emissioni (fumi che escono dalle caldaie) e lo utilizza per riscaldare l’acqua con cui vengono bolliti i pomodori per le nostre conserve .

A questa politica si aggiunge l’isolamento delle tubature per ridurre la dispersione di calore .

  • Imballaggi completamente riciclabili,
  • politiche contro gli sprechi idrici ed elettrici,
  • riconversione dei gas di lavorazione
  • e un’attenzione all’eco-sostenibilità dal campo con il rispetto della bio-diversità) alla tavola
solo analizzando punto per punto le policy green di Ciao – il pomodoro di Napoli si può comprendere la grande cura  che la nostra azienda mette ogni giorno per far arrivare l’eccellenza tricolore ovvero bianca , rossa  ma soprattutto green sulla tua tavola!

Il nostro impegno vuole essere anche quello di sensibilizzare i nostri amici artigiani su questi temi. Lo faremo con un’informazione chiara , semplice e appassionata sempre nello stile di Ciao – il pomodoro di napoli