Articoli taggati :

ciao

Cibus 2022
Ci vediamo a Cibus 2022 810 450 Alessandra

Ci vediamo a Cibus 2022

La stagione dei grandi eventi di  Ciao – il pomodoro di Napoli, continua con Cibus 2022 . L’evento si terrà dal 3 al 6 maggio presso il complesso Fiere di Parma.
Scopriamo le novità che ci aspettano al padiglione 5 stand C032

Cibus è il Salone Internazionale dell’alimentazione, ovvero la fiera di riferimento del settore agroalimentare italiano dove il meglio del made in Italy in fatto di food trova la sua massima espressione.

Cibus 2022

Un’edizione particolarmente interessante per Ciao – il pomodoro di Napoli quella del 2022 perché promette di toccare temi come:
–  i rapporti tra industria e distribuzione,
–  il ruolo della filiera agricola per la redditività delle imprese,
–  la ristorazione del futuro e il ruolo dei prodotti Dop e Igp negli assortimenti.
Per un’azienda leader in tutti i continenti e che lavora prodotti Igp come il pomodoro pelato e Dop come il San Marzano questo 21° salone Internazione dell’Agroalimentare sarà quindi l’evento adatto per raccontare le3 grandi novità del mondo Ciao!

Le novità

Ciao – il pomodoro di Napoli infatti porta a Parma la sua nuova immagine fatta di colori che richiamano i valori concreti della tradizione, ma anche l’unicità di un marchio che rivolgendosi ai professionisti,  ha saputo centrare l’obiettivo di portare il saper fare del Mezzogiorno in tutto il mondo, mantenendo la veracità di chi vive a contatto con la propria terra.

Questi elementi saranno protagonisti assoluti  all’interno degli eventi che si alterneranno al nostro stand durante i giorni di Cibus, per raccontare la direzione che vogliamo seguire dove passato, presente e futuro viaggiano in un’unica direzione!

campagna video Ciao
La nuova campagna video di Ciao 810 450 Alessandra

La nuova campagna video di Ciao

Il pomodoro, e con lui tutta la solarità del Sud, è l’elemento principe della cucina italiana e non solo. Ciao crede che un po’ di Napoli ci stia bene in ogni menu e perciò ha deciso di dedicare la sua campagna video a tutte le specialità in rosso in Italia e nel Mondo.

 

Nella nuova campagna video di Ciao racconteremo il pomodoro in cucina attraverso tante sfumature

I nostri eventi ci portano a conoscere le realtà di tutti e 5 i continenti, del resto Ciao è presente in ben 95 paesi. Perciò nel nostro WORLD video tour, racconteremo non solo i nostri viaggi in giro per le fiere e i grandi eventi nel mondo, ma anche come il pomodoro può trasformare la cucina di ogni ristorante anche fuori dallo stivale.

Naturalmente la gastronomia italiana è quella che meglio si presta a raccontare la dolcezza del pomodoro napoletano.
Ogni mese perciò entreremo nelle cucine di tanti ristoranti italiani per vedere farci raccontare come nelle Regioni del Bel Paese si declini la passione tutta italiana per il pomodoro e darvi anche tante ricette e consigli per usare questo ingrediente in maniera tradizionale o innovativa dall’antipasto al dolce.

Lo faremo attraverso 2 rubriche : passione Italia e Menu d’autore

Vuoi partecipare anche tu ? Scopri come farlo qui 

E non dimentichiamoci la vocazione del pomodoro Ciao all’arte bianca.
Nella rubrica Ciao Unesco vogliamo omaggiare l’arte dei Pizzaiuoli Napoletani patrimonio dell’umanità con affettuosi ritratti.

Siete pronti a viaggiare con noi attraverso forni e fornelli ?
Seguiteci su Instagram Facebook e naturalmente YouTube!

Ciao e l’amore per il saper fare nel nuovo spot del brand 1024 536 Alessandra

Ciao e l’amore per il saper fare nel nuovo spot del brand

Ciao rivoluziona il concetto di realtà conserviera con il nuovo spot dedicato all’amore che c’è dietro un lavoro ben fatto. Scopri cosa può fare la passione per l’eccellenza!

Di cosa è fatta la qualità?

Abbiamo sempre raccontato di come il metodo Ciao fonda tradizione e innovazione, con una metodologia produttiva che affonda le sue radici nella cultura casalinga del Sud Italia e a cui viene aggiunta la precisione della tecnologia.

  • Controlli accurati,
  • selezione del prodotto fin dal campo,
  • rapporti continui con l’intera filiera,
  • controlli a campione durante il processo produttivo e a confezionamento avvenuto.

Questo è quello che è stato raccontato finora e resta sempre valido.

Ma dietro un prodotto di qualità c’è molto di più.

C’è la passione di una famiglia che da generazioni è entusiasta della cultura del Meridione e vuole portare in tutto il mondo il saper fare del suo Sud.

In più c’è l’orgoglio di un gruppo affiatato di lavoratori consapevoli di portare avanti la tradizione. C’è il calore del Mezzogiorno che, anche in fabbrica, si ritrova nelle nostre “Signore del Vesuvio”: le mamme campane, che sorvegliano il nostro oro rosso, supervisionando il lavoro metodico delle macchine.

Perché un nuovo spot sul pomodoro ?

Perché vogliamo raccontare che CMDO mette al centro la qualità della materia prima, che viene maneggiata con la stessa cura che si riserva a qualcuno di famiglia.

Vogliamo raccontare che i prodotti Ciao – il pomodoro di Napoli li facciamo insieme a chi sceglie la qualità del Made in Italy e del Made in Sud, pensando che quello che arriverà nelle dispense degli artigiani di tutto il mondo, deve rappresentare l’orgoglio di un paese che in fatto di cultura alimentare può e potrà sempre dire la sua.

 

Guarda il video qui

 

cercasi chef
Aaa cercasi chef 810 450 Alessandra

Aaa cercasi chef

Ciao pomodori cerca piatti, cucine e artigiani appassionati di tradizione e innovazione per rappresentare al meglio tutta la passione del Sud Italia a tavola. Ecco come diventare il nuovo volto Ciao della tua regione! 

Ciao pomodori è sempre più vicina a pizzaioli, cuochi e chef che ogni giorno interpretano tutta la passione dell’Italia per la buona tavola e per il principe delle ricette made in Italy: il pomodoro.

Ecco perché i nuovi volti di Ciao – il pomodoro di Napoli  non possono che essere gli artigiani e gli appassionati che ogni giorno rendono grande e famosa in tutto il mondo la cucina dello stivale. 

Ecco l’identikit dei volti che cerchiamo!

Chef, cuochi e artigiani italiani pronti a farci entrare nelle cucine dei loro locali mostrandoci una specialità della casa in cui ingredienti base e pomodoro si esaltano a vicenda .

 Il nostro staff video verrà in sede a promuovere artigiani , menu e ristoranti. 

Candidarsi oppure partecipare al nostro progetto è semplice 

Basta caricare  una o più storie sul proprio profilo Instagram con la mention @ciaopomodori.

Il Contenuto del video potrà essere il racconto di un piatto al pomodoro, oppure di una filosofia di cucina, oppure un aneddoto per raccontare la passione tutta italiana del tuo ristorante per le sue specialità  al pomodoro. 

Lo staff di Ciao il pomodoro di Napoli oltre a condividere tutte le storie sui suoi canali, selezionerà un piatto e un ristorante per Regione per realizzare dei video che condividerà e promuoverà sui suoi canali. 

Ti senti pieno di passione per l’Italia?

Aspettiamo la tua candidatura il tuo video attraverso le storie Instagram

Ciao il pomodoro dei record
Perché Ciao è il pomodoro dei Record 810 450 Alessandra

Perché Ciao è il pomodoro dei Record

Perché Ciao è il pomodoro dei Record? In occasione della Giornata Mondiale del Guinness World Record apriamo insieme i cassetti della memoria storica della nostra azienda per scoprirlo.

 

Ciao il pomodoro di Napoli può essere definito un pomodoro da primato non solo per l’eccellenza del prodotto , ma anche perché è stato protagonista di ben 3 record di settore come ingrediente di pizze che sono entrate negli annali per le loro dimensioni.

 

Il primo record

Il primo successo è arrivato nel 2016 con il record della pizza più lunga del mondo sul lungomare di Napoli con un prodotto di ben 1853.88 metri, frutto del lavoro di 250 pizzaioli. Ovviamente a tingere di rosso quella pizza chilometrica c’era il pomodoro Ciao.

 

L’anno dopo fu la volta dell’America.

Il 2017 infatti vide i pizzaioli americani superare quelli napoletani con una lunghezza di 1930,39 metri.
E Ciao, che porta il Sud Italia nel mondo in ben 95 paesi, fu protagonista anche di quell’evento.

 

Ma non finisce qui.

La vera pizza fritta napoletana ha tra i suoi ingredienti il pomodoro, che aggiunge una nota fresca alla corposità della ricotta.
Proprio per rispettare la tradizione, Ciao ha condito il calzone fritto più lungo del mondo che con i suoi 7,5 metri ha regalato all’azienda la terza medaglia al merito nel 2018.

E ora?

Ciao è pronta a raccogliere nuove sfide e a condividerle con i suoi artigiani e gli appassionati di tradizione napoletana nel mondo !

Quali saranno i prossimi successi del pomodoro dei primati ?

Scopritelo seguendoci.

TuttoFood
Ciao a TuttoFood 2021 810 450 Alessandra

Ciao a TuttoFood 2021

Non solo Colonia, il mese di ottobre prevede un secondo appuntamento in presenza con il mondo della ristorazione d’eccellenza: dal 22 al 26, infatti Milano sarà la cornice di un nuovo evento live: TUTTOFOOD, la fiera del B2B per l’intero comparto agro – alimentare.

 

Cosa è TuttoFood

Tutto Food è uno dei più importanti punti di riferimento nel mondo per i produttori e distributori dei prodotti di qualità dell’intera filiera del food and beverage.
Ancora una volta l’Italia è culla di cultura: intesa come tradizione, saper fare ed esperienza .
Ciao – il pomodoro di Napoli non poteva non essere protagonista di un appuntamento così importante, visto che la mission di TUTTOFOOD è la valorizzazione dei prodotti di alta qualità.

Cosa accadrà

Innovazione di prodotto, trend di mercato e formazione: questi i temi dell’edizione 2021 che daranno l’opportunità a Ciao – il pomodoro di Napoli di mostrare la capacità del Sud Italia di far dialogare tradizione ed evoluzione tecnologica e qualitativa .

Dove

Vi aspettiamo alla Hall 18 stand L40 L36

Ciao ad Anuga 2021
Ciao ad Anuga 2021 1024 550 Alessandra

Ciao ad Anuga 2021

Sarà un ottobre ricco di viaggi quello che aspetta Ciao – il pomodoro di Napoli. Dal 9 al 13 infatti Ciao – il pomodoro di Napoli sarà a Colonia dove si svolgerà la prima edizione in presenza di Anuga dopo la pandemia.

In tutto il mondo si avverte un clima di rinascita dopo i tempi duri degli anni scorsi.

Si riparte

Per la Compagnia Mercantile d’Oltremare, di cui Ciao – il pomodoro di Napoli è il brand principale, è tempo di ripartire per le grandi tappe internazionali per raccontare il saper fare del Mezzogiorno d’Italia.

la prima tappa

La prima tappa sarà a Colonia dal 9 al 13 ottobre all’Anuga, la fiera leader per l’industria alimentare e delle bevande: una vetrina indispensabile per mostrare le novità del marchio e i punti chiave che fanno di Ciao il pomodoro di Napoli un brand tradizionale, ma sempre all’avanguardia in fatto di tecnologie per la sicurezza alimentare, policy per la salvaguardia ambientale e pratiche per il risparmio energetico e delle risorse.

Stand

Quello di Anuga sarà un doppio appuntamento che consentirà a Ciao di raccontarsi sia da vivo che in streaming, tramite la piattaforma Anuga@Home e alle tante iniziative e narrazioni che si potranno seguire via social tramite i profili business su Facebook e Instagram
Tante novità attendono gli ospiti di Anuga alla HALL 11.2 – STAND E 046

Pizza Village
Pizza Village e Ciao: si torna a Napoli 810 450 Alessandra

Pizza Village e Ciao: si torna a Napoli

Ciao – il pomodoro di Napoli continua il suo tour per raccontare al mondo l’antica ricetta napoletana della pizza più verace e lo fa come protagonista di Pizza Village in tutta sicurezza anche in tempi di distanziamento sociale. Ecco la road map del viaggio e le prossime tappe.

Ciao in prima linea anche nei nuovi format di Napoli Pizza Village: il Pizza Village Home che vuole portare uno spicchio di Napoli in tutto il mondo, sempre in tutta sicurezza!
Il ruolo di Ciao è stato e sarà appunto quello di pomodoro ufficiale della veracità della pizza napoletana in tutte le tappe del suo giro del mondo.

Milano
Palermo e
New York
Sono le rotte coperte finora dalla versione delivery del format sulla pizza che unisce tradizione e innovazione .
La tradizione è quella di una ricetta semplice e antica così come semplici e antichi sono gli ingredienti per realizzarla, l’innovazione è quella di un modo diverso di raccontarla, ovunque la si gusti attraverso modalità sempre nuove di interazione.

Dopo tanto girare però è ora di tornare a casa, a Napoli.
La nuova tappa del tour , la più attesa, sarà perciò proprio il capoluogo campano dal 3 al 6 giugno.

Vincenzo Capuano
Fiorenzano
I Re di Napoli
Pizzeria 3.0 – Ciro Cascella
Napoli 1820
Cicciotto Pizzeria
Antica Pizzeria Da Gennaro
Pizzeria Errico Porzio
Fermento
Federico Guardascione
Antica Pizzeria Vesi
Gino e Toto Sorbillo
L’Antica Pizzeria Da Michele
Dalle Figlie di Iorio
Lucignolo Bella Pizza

Questi sono gli artigiani che per 4 giorni, apriranno le porte delle loro case, le pizzerie, proponendo in esclusiva per Pizza Village, ricette inedite e tante sorprese in esclusiva per i giorni della manifestazione da gustare finalmente a tavola nei locali partenopei!

Il saper fare del Sud di Ciao il pomodoro di Napoli e dei suoi maestri pizzaioli, dopo aver fatto da filo conduttore per tutti gli appassionati del mondo, torna a guardare il Vesuvio, confermando la pizza come un piatto che dà gioia ovunque: in strada, a casa e ora anche di nuovo in pizzeria!

Ciao e Pizza World Masterclass
Ciao e Pizza World Masterclass 810 450 Alessandra

Ciao e Pizza World Masterclass

Ciao vuole raccontare come la pizza napoletana sia una piatto super popolare e lo fa diventando partner di Pizza World Masterclass, il seminario sulla pizza napoletana fatta in casa, che si terrà il 17 gennaio 2021 e a cui potrai partecipare via web .Scopri come.

Metti una squadra di Pizzaioli d’eccellenza, una pizzeria famosissima, l’arte della Pizza Napoletana Patrimonio dell’Unesco e ingredienti d’eccellenza e avrai realizzato il mosaico di Pizza World Master Class: un vero e proprio seminario sulla pizza napoletana che si terrà rigorosamente in streaming, per rispettare le regole imposte dalle normative sanitarie.

Come partecipare?

Partecipare è semplicissimo . Come in ogni corso che si rispetti basta iscriversi e per farlo occorrerà accreditarsi tramite i seguenti link:

 

https://fb.watch/2OXAIMex9Y/

https://fb.me/e/OGewl2nN

Il seminario

Il seminario si terrà direttamente nella Pizzeria Sorbillo una dei locali di punta del panorama partenopeo.
Gino Sorbillo, Alessandro Condurro, Davide Civitiello, Enzo Coccia, si alterneranno al banco da lavoro e al forno a legna per raccontare come declinare il piatto più mangiato al mondo in versione domestica.

Tecniche di impasto , manipolazione, lievitazione e cottura: Pizza World Masterclass è un vero è proprio ritratto sulla pizza napoletana con i più grandi protagonisti dello scenario partenopeo.

La differenza rispetto ai soliti seminari è che il fulcro sarà il forno di casa e l’attività sarà fruibile in streaming

Ciao sa quanto l’arte della pizza napoletana vada diffusa secondo i dettami proposti dalle associazioni di categoria. Troppi sono i tentativi di imitazione e mistificazione di un piatto che resta e resterà sempre napoletano e popolare nel DNA.

Ci vediamo il 17 gennaio, non mancate.

Ciao è il pomodoro perfetto per la tua pizza
Perché Ciao il pomodoro di Napoli è perfetto per la tua pizza 1024 576 Alessandra

Perché Ciao il pomodoro di Napoli è perfetto per la tua pizza

Come deve essere il pomodoro perfetto per la pizza napoletana? Di certo in un piatto semplice come la Marinara o la Margherita ci vuole un prodotto che abbia il giusto equilibrio in fatto di consistenza, acidità, freschezza e sapidità. Vediamo insieme perché Ciao è quello che fa per il tuo forno a legna .

Precottura o no? E la frantumazione come deve essere? Più o meno denso? Proprio perché Margherita e Marinara sono le pizze più semplici del menu, i pochi ingredienti che le condiscono devono stare insieme alla perfezione.
Ecco allora un piccolo vademecum su cosa chiedere al pomodoro che scegli per la tua arte bianca

L’identikit del pomodoro perfetto

C’è chi decide di cuocere il pomodoro prima di condire la sua margherita o marinara, ma questo indubbiamente toglie freschezza e sapore di sole al risultato finale perché implica un secondo passaggio in cottura.

Allo stesso tempo esistono in cucina correttori come lo zucchero o l’amido di mais che sono naturali, ma di certo alterano il sapore originale del condimento.

Perché allora non scegliere un pomodoro che sia conforme al 100% a quanto previsto dal Disciplinare della Verace Pizza?

 

Il Disciplinare della Verace Pizza

Secondo il documento ufficiale che mette nero su bianco tutti i principi dell’Arte del Pizzaiuolo Napoletano, ormai Patrimonio dell’Unesco, il pomodoro per la Pizza Marinara e Margherita dovrà essere:
Fresco o pelato
In caso di pelato si potrà scegliere tra tipo Roma (o oblungo) e San Marzano e poi dovrà essere sgocciolato e frantumato a mano per ottenere la giusta consistenza e non alterarne

 

Per scegliere il pomodoro per la pizza napoletana quindi occorre tener conto dei seguenti parametri

Densità : considerando anche l’aggiunta di altri ingredienti e la successiva cottura in forno, il pomodoro non dovrà essere troppo liquido, ma nemmeno troppo denso

Freschezza: un pomodoro come quello Ciao, raccolto e conservato in poche ore consente di mantenere tutto il sapore del prodotto estivo

Acidità: anche in questo caso occorre equilibrio tra la componente zuccherina e quella acida degli ortaggi che pertanto dovranno essere conservati al giusto grado di maturazione

Sapidità: secondo il disciplinare della Verace Pizza il pomodoro va salato in anticipo non direttamente sul disco di pasta. Questo significa che il prodotto appena aperto dovrà contenere una quota di sale che preveda questo passaggio prima della cottura

Ciao il pomodoro di Napoli è pensato per i piatti della tradizione partenopea e italiana e quindi possiede tutti i requisiti per una pizza d’eccellenza